Come Vendere Casa – Consigli Utili

Dovete traslocare e vi chiedere come vendere casa, avete appena aperto un mutuo sulla casa per l’appartamento nuovo dei vostri sogni ma siete ancora in alto mare per la cessione immobiliare del vostro vecchio locale. Alcuni consigli vi possono essere utili: prima di tutti il prezzo, sarà banale dirlo ma il mercato immobiliare è in fase di forte stanca e se non si vuole avere sul groppone la casa per troppo tempo o se non si ha la possibilità di aspettare è meglio pensare di poter oscillare su una riduzione tra il 2% e il 4% rispetto ai prezzi medi praticati nella vostra zona.

La valutazione dell’immobile poi ha una durata e com’è ovvio cambia con l’evolversi della situazione del mercato. Non si può proporre la casa allo stesso prezzo per mesi se non per anni ma chiaramente occoree vagliare se non costa di più fare una nuova rilevazione tecnica o restarte sui prezzi più vecchi. Le case costruite o ristrutturate secondo i canoni del risparmio energetico oggi sono quelle attualmente con il miglior mercato: potrebbe essere utile pensare a qualche lavoro preliminare di adeguamento prima della messa in vendita.
Occorre poi essere onesti nella presentazione: non esagerare con i pregi e non sottostimare i difetti, se ci sono, mettere delle foto realistiche e non taroccate, essere assolutamente chiari in tutto col cliente rispetto ad eventuali spese condominiali, lavori essenziali da fare ecc.
Ricorrere ad un’agenzia può essere molto utile: ci risparmia un sacco di pratiche che altrimenti dovremmo fare ma, chiaramente, dobbiamo tenere conto dei costi di intermediazione che sono molto variabili, anche fino al 5% in certi casi.

Come vendere casa senza agenzia

Si può però anche tentare di fare tutto da soli ma occorre avere bene in mente quello che si deve fare. Non si può partire immediatamente con l’annuncio di vendita, occorre prima stendere una sorta di fascicolo sulla casa. Dai rilievi del vostro geometra con il prezzo stimato, alle ultime bollette di gas, elettricità, acqua per dare un’idea dei consumi medi, in particolare di quelli comuni ad altri condomini. Meglio allegare anche i verbali delle ultime riunioni di condominio con i principali lavori svolti nell’ultimo quinquennio o decennio e relativi pagamenti. Poi mostrare che sulla casa non pendono ipoteche: è una delle prime cose su cui un’acquirente si informa. Può essere utile anche inserire una pianta planimetrica dell’alloggio e mostrare i servizi più vicini: parcheggio gratuiti, negozi di prima necessità, istituti scolastici, ospedali, medici di base, distributori di benzina compresi quelli a gas e metano ecc.

Come vendere casa su internet

Si arriva poi alla vendita vera e propria: oltre ai classici metodi dei giornali, in particolare quelli free press come Attico, oltre ai cartelli da affiggere fuori dalla casa o nei negozi più vicini, è molto utile ricorrere ad un annuncio su un portale internet di vendita immobilare. Qui c’è un grande pubblico di possibili acquirenti e occorre che l’annuncio sia il più completo possibile, sia come foto di esterni e interni, sia per la presenza della piantina, che per la descrizione precisa dei locali, degli elettrodomestici presenti, delle finiture, dei vari impianti